• Campagna Tesseramento 2018/2019

    Campagna Tesseramento 2018/2019

    Più cultura meno paura: dal primo ottobre parte la campagna adesioni.
  • Bando Servizio Civile 2018

    Bando Servizio Civile 2018

    Pubblicate qui le graduatorie PROVVISORIE del bando del 20 agosto 2018. 
  • 5x1000 all'ARCI

    5x1000 all'ARCI

    Sostieni l’Arci e i suoi progetti con il 5 per mille sull’IRPEF!

“Su 10 giovani che vanno all’estero per cercare fortuna, 3 fanno ritorno a casa: due di loro perché hanno fallito mentre uno su dieci ritorna consapevolmente per costruire il suo futuro in Italia e contribuire a far crescere il proprio territorio”. Con questa frase esordisce Vito Verrastro, autore del libro “Generazione Boomerang: i consapevoli ritorni che possono cambiare l’Italia”, presentando le 19 storie di giovani che hanno deciso di fare il loro "consapevole ritorno" in Italia dopo un periodo passato all’estero, e creare qui i loro percorsi lavorativi e di vita. Diverse le provenienze geografiche e le professioni coinvolte: dal Trentino alla Calabria, ci sono imprenditori, startupper, maker, docenti universitari, astrofisici, designer e perfino una bachicoltrice e un musicista, a comporre la galleria dei protagonisti delle storie che animano le pagine. “Il boomerang ha solitamente una connotazione negativa, perché se torna indietro significa che hai fallito il colpo – continua Verrastro – io invece ho rovesciato il paradigma perché chi torna consapevolmente, dopo aver realizzato esperienze di successo all'estero, vuole provare a vincere anche qui in Italia”.

Come costruire un efficace curriculum vitae? Dove cercare lavoro? Il mio contratto è in regola? Come fare un’esperienza all’estero? A queste e altre domande verrà data risposta durante il ciclo di incontri e corsi gratuiti organizzati dal 22 ottobre 2018 al 19 gennaio 2019 dal progetto Generazione Boomerang per aiutare i giovani a orientarsi nel mondo del lavoro e delle opportunità a loro dedicate. I “Boomerang Meeeting” nascono nell’ambito del progetto di Welfare di Comunità finanziato da Fondazione Cariplo e sono realizzati anche grazie al contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Regione Lombardia sul bando associazionismo – Anno 2017 che ha finanziato uno spin off di Boomerang promosso da Arci Mantova e i circoli giovanili Tom, Fuzzy e Dallò. Collaborano inoltre alla realizzazione delle iniziative Cgil Mantova, Arci Lombardia e Forum Terzo Settore Lombardia, Arci Virgilio e Fondazione Comunità Mantovana. È gradita la registrazione agli incontri attraverso il modulo online che potete trovare qui: https://goo.gl/forms/4yLPQnlwei7QF15x1 

Con la tessera Arci, il teatro costa meno! I soci e le socie Arci possono acquistare un biglietto di platea o di palco della stagione di prosa Mantova Teatro 2018/2019 al Teatro Sociale di Mantova al prezzo ridotto di 20 euro (anziché 30 o 25). Il cartellone, ideato dalla Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo, è composto da sette appuntamenti che si susseguiranno da ottobre 2018 a marzo 2019, spaziando dal teatro classico a quello più contemporaneo, e porterà a Mantova alcuni dei protagonisti più importanti della scena teatrale italiana. Il dettaglio degli spettacoli lo trovate sul sito www.teatrosocialemantova.it

Chi lo dice che il jazz è antiquato? Per sfatare questo luogo comune i circoli giovani Arci Tom e Virgilio hanno deciso di proporre un cartellone di concerti jazz pensati dai giovani, per i giovani e con proposte giovani. Dall’11 ottobre al 23 novembre sono 7 i concerti della sezione Mantova Jazz Young, che si svolgeranno nei club della città, luogo più facilmente frequentato da un pubblico giovane. Questo è uno degli elementi che è emerso dall’indagine sul pubblico del jazz compiuta negli ultimi anni da Arci Mantova, che segna un ravvivato interesse dei giovani nei confronti della musica jazz, dato che l’età media del pubblico si è notevolmente abbassata nelle ultime due edizioni del festival e, forse, anche all’istituzione della sezione jazz al Conservatorio di Mantova. I giovani non sono solo il pubblico di riferimento ma sono stati resi protagonisti anche nella parte di ideazione poiché la direzione artistica è stata allargata a under 35 musicisti e studenti del Conservatorio di Mantova e volontari attivi dei circoli Tom e Virgilio. Anche la proposta musicale ha voluto premiare i giovani dato che si trovano in cartellone proposte di artisti italiani emergenti. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito con tessera Arci 2018/2019. Apertura porte alle ore 20 con aperitivo a buffet; inizio concerti alle ore 21.30.

Dal 3 ottobre al 24 novembre 2018 torna la 37^ edizione di MantovaJazz, con cinque concerti per celebrare la chitarra nell’olimpo del jazz. Ricordare i cinquant’anni dalla scomparsa di Wes Montgomery non potrà non voler dire dar vita ad un tentativo di esplorare lo stato dell’arte della chitarra come scatola dalle mille sorprese: fiero bastione del jazz più tecnicamente scintillante ed entusiasmante, quando imbracciata da un grande maestro come Pat Martino (24 novembre), o strumento in grado di introdursi nelle pieghe più profonde dei linguaggi popolari che hanno in qualche modo incrociato la loro vicenda con quella del jazz, come la grande musica brasiliana, nel caso dell’inimitabile Egberto Gismonti (25 ottobre). Ma anche strumento dalle risorse timbriche sorprendentemente infinite, capace di condurre le sperimentazioni compositive più aperte e onnivore, come quelle della geniale Mary Halvorson (11 Novembre). L’omaggio più diretto a Wes sarà quello del formidabile trio di Fabio Zeppetella (17 novembre), che ricorderà, riprendendone il repertorio, il fondamentale Montgomery nelle sue splendide formazioni organistiche. Mantova Jazz 2018 sarà anche un’occasione per ricordare, a trent’anni dalla sua scomparsa, la figura di Roberto Chiozzini (3 ottobre) e per rendere omaggio alla sua generazione di curiosi sperimentatori, partiti con Bebop e Cool e arrivati a raccogliere le sfide, anche le più impervie, lanciate durante quel decennio irripetibile.

Il Servizio Civile Nazionale è un’ esperienza formativa per i giovani dai 18 ai 28 anni, un’ importante occasione di crescita personale e di educazione alla cittadinanza attiva, un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese. Il servizio civile dura 12 mesi per un impegno annuo di 1.440 ore annue (30 ore settimanali circa per 5 giorni la settimana). Per questo impegno, ai volontari e volontarie spetta un assegno mensile di 433,80 euro. Il bando per la presentazione delle domande scade venerdì 28 settembre alle ore 18.00

Torna anche quest'anno il concorso Boome-Run, che si rivolge a tutti i giovani tra i 18 e i 25 anni che risiedono, studiano o lavorano nell'ambito territoriale di Mantova. Il suo obiettivo è scovare le migliori "best practice" a livello europeo, per cercare di riprodurle a casa nostra. Per esempio, le mete della prima edizione sono state un impianto di depurazione delle acque sul lago Mälaren in Svezia, una scuola superiore in Danimarca e una pista ciclabile ecosostenibile nei Paesi Bassi. Partecipare è semplice: una volta che hai scovato quella cosa che proprio ti piace e vorresti tanto avere anche qui, realizza un video in cui convinci tutti che sei la persona giusta per compiere questo viaggio e che la meta che stai proponendo è la migliore di tutte. Dovrai essere convincente, perché solo i migliori tre partiranno davvero. Info e documenti per partecipare: www.boome-run.com.

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito