Mantova, rotta di migrazioni. All’oggi in territorio mantovano sono circa 1200 le persone accolte nei Centri di Accoglienza Temporanea e all’interno del Progetto Sprar, il servizio “ordinario” di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati, di cui Arci Mantova è partner. Solo recentemente il territorio mantovano, per motivi storici e geografici, ha sperimentato il fenomeno dell’accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo, in particolare a seguito degli avvenimenti politici che hanno investito il Nord Africa nel 2011. Per favorire la conoscenza e stimolare un confronto su questo fenomeno, che ha reso Mantova un approdo diretto di migrazioni e di conseguenza ne sta trasformando il tessuto sociale ed economico, il progetto Sprar “Enea” dà il via ad una rassegna di incontri aperti alla cittadinanza, fra parole, musica e immagini. “Derive Forzate” è il titolo della rassegna, che vedrà inizio il 20 marzo alle 20.30 all’Arci Tom, con un approfondimento del “Modello Melilli”, il progetto pilota sul riconoscimento dei naufraghi.

Anche quest'anno abbiamo organizzato un pranzo natalizio in compagnia dei beneficiari del progetto Sprar, il servizio di accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo della Provincia di Mantova, a cui Arci Mantova aderisce. Al pranzo prenderanno parte anche tutti gli operatori e i volontari dei circoli che, quest'anno, hanno contribuito a realizzare le attività culturali e socializzanti proposte ai ragazzi. I beneficiari hanno frequentato il circolo Arci Fuzzy durante il corso di ginnastica ludica, il corso di italiano per stranieri e le proiezioni di film in italiano, oltre a supportare i volontari del circolo nell'organizzazione delle feste di quartiere; inoltre, grazie alla collaborazione di Daniele Mattioli, hanno partecipato più volte alle attività della ciclofficina. Il circolo Arci Papacqua ha organizzato la rituale cena di benvenuto di inizio agosto ed ha accolto un ragazzo al corso di shiatsu. Alcuni beneficiari hanno frequentato il circolo Arci Donini per svagarsi qualche ora giocando a bigliardino o imparando, sotto la sapiente direzione dei soci anziani del circoli, le regole del biliardo all'italiana. A febbraio è stata inaugurata la mostra fotografica "Con gli occhi di Enea", realizzata dalla volontaria del circolo Arci Virgilio Silvia Talarico assieme ad alcuni beneficiari che hanno preso parte attivamente al progetto fotografico. Guidati dagli Scarponauti i beneficiari hanno visitato Palazzo Ducale a Mantova e fatto una passeggiata per le verdi campagne attorno a Castiglione delle Stiviere. I ragazzi si sono recati al Dallò durante numerosi eventi e hanno contribuito alla loro realizzazione: aperitivi a tema, partite di calcio, manifestazioni in piazza. Alcuni di loro hanno poi fatto volontariato in Arci Festa e seguito corsi propedeutici di computer. Uno dei beneficiari ha preso servizio l'anno scorso presso il comitato conn un progetto di Servizio Cvili, terminando a giugno 2016 mentre altri due beneficiari hanno avviato il loro servizio civile presso Arci Mantova e il circolo Arci Casbah a settembre 2016.

Com’è la città vista con gli occhi di un rifugiato? Quali sono i luoghi importanti per chi è arrivato a Mantova in cerca d’asilo? A queste domande si è voluto rispondere con la mostra fotografica realizzata da Arci Mantova nell’ambito del progetto Sprar che inaugurerà venerdì 12 febbraio alle ore 17.30 alla Casa del Mantegna. La mente che ha scaturito l’idea e il braccio operativo è quello di Silvia Talarico, appassionata fotografa e membro del direttivo del circolo Arci Virgilio, che negli scorsi mesi ha passeggiato per la città assieme ad alcuni beneficiari, fotografando insieme a loro i luoghi significativi per chi è all’interno di un servizio di accoglienza. La mostra sarà visitabile gratuitamente fino al 28 febbraio tutte le mattine, da martedì a domenica, dalle 10 alle 12.30, il mercoledì e giovedì pomeriggio dalle 15 alle 17; il sabato e domenica pomeriggio dalle 15 alle 18. Per sensibilizzare la cittadinanza sul tema del diritto d’asilo, la mostra non farà tappa solo alla Casa del Mantegna ma sarà ospitata nelle sedi dei soggetti partner: i circoli che fossero interessati alla mostra possono richiederla a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
INFO: www.arcimantova.com 

Arci Mantova sta realizzando una campagna per la raccolta di biciclette da destinare ai ragazzi dello Sprar, il servizio di accoglienza per profughi e richiedenti asilo della Provincia di Mantova, a cui il comitato provinciale aderisce. Siamo alla ricerca di biciclette, anche da riparare, da utilizzare durante la ciclofficina che il circolo Arci Fuzzy sta realizzando grazie alla collaborazione degli Amici della Bicicletta. Aiutateci a raccogliere le biciclette! Potete scaricare il volantino qui.
Per informazioni e segnalazioni: 0376 1500878 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Arci Mantova ha aperto la campagna per la raccolta di biciclette e scarpe da uomo da destinare ai ragazzi dello Sprar, il servizio di accoglienza per profughi e richiedenti asilo della Provincia di Mantova, a cui il comitato provinciale aderisce. Abbiamo invece chiuso la raccolta di coperte, che ha prodotto un buon risultato, e cogliamo l’occasione per ringraziare tutti i circoli e le persone che ci hanno aiutato a raggiungere il nostro obiettivo. Ora siamo alla ricerca di scarpe da uomo, sia estive che invernali nei numeri che vanno dal 40 al 47, e di biciclette, anche da riparare, da utilizzare durante la ciclofficina che partirà a breve grazie alla collaborazione del circolo Arci Fuzzy e che, una volta aggiustate, verranno donate ai ragazzi. Per diffondere la richiesta abbiamo predisposto due volantini che potete scaricare qui e qui.

Generazione Boomerang

Mantova Jazz

Forum Terzo Settore

Campagna tesseramento 2018/2019

Sala Prove e Studio Registrazione

Scarica l'APP di Arci

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito