In più di 40 paesi nel mondo le donne si stanno mobilitando per combattere le discriminazioni e la cultura del patriarcato, che alimentano la violenza maschile contro le donne nelle sue diverse forme. Anche in Italia, alla grande e partecipatissima manifestazione a Roma, il 26 e 27 novembre scorso, è seguita l’assemblea del 4 e 5 febbraio a Bologna, dove centinaia di donne da tutta Italia si sono ritrovate per confrontarsi su diversi temi: dall’applicazione della Convenzione di Istanbul alla situazione dei Centri Antiviolenza, dalle condizioni di lavoro alla salute delle donne, dalla situazione delle migranti all’educazione di genere. E allora l’8 marzo sarà SCIOPERO GLOBALE DELLE DONNE! Per questo invitiamo tutte e tutti a partecipare alle diverse iniziative che si terranno durante la giornata dell'8 Marzo: dalle 9 alle 12 avrà luogo la passeggiata “Se io non valgo, allora mi fermo” con partenza Piazza Martiri di Belfiore (Mantova) e, alle 18 si terrà un presidio informativo sotto i portici di Via Pescheria a Mantova.

Gessica, Rosanna, Tiziana, Ylenia, sono solo alcuni degli ultimi nomi di donne che la cronaca registra come vittime di femminicidio o tentato femminicidio nelle prime due settimane del 2017. Non solo, ma spesso sul web le vittime sono dileggiate, così come vengono dileggiate e minacciate donne della politica, giornaliste e tante altre. Si parla di misoginia dilagante e di problema culturale, a me sembra piuttosto un odio di genere a volte purtroppo ripetuto anche da soggetti di sesso femminile. Questo massacro non si fermerà con dichiarazioni di principio. Quasi tutte le donne avevano chiesto aiuto, quasi tutte si erano rivolte alla polizia, eppure sono morte lo stesso. Spesso nei tribunali e sulla stampa prevale ancora una mentalità che colpevolizza le donne e si rende complice degli uomini che abusano di loro. I centri antiviolenza che sanno come fare per difendere le donne, sono finanziati a singhiozzo e raramente hanno il denaro sufficiente per gestire le case rifugio. Nella scuola non si fa prevenzione, non si educano le ragazze a riconoscere il pericolo e a difendersi. Non si educano i ragazzi al rispetto del limite. La violenza sulla donna è un problema strutturale che affonda le sue radici nella disparità trai sessi e nella discriminazione. Queste radici non sono affatto state estirpate nonostante le leggi ci siano. Abbiamo combattuto molto per ottenerle ma non c’è l’impegno sufficiente perchè siano rispettate.

In occasione del 70° anniversario del voto alle donne, Arci Mantova, Anpi Mantova, Associazione Anna Frank e Istituto di Storia Contemporanea organizzano un incontro di approfondimento sul ruolo delle donne nella politica mantovana dal dopoguerra ad oggi, in particolare nel governo della Provincia di Mantova. L’appuntamento è per sabato 28 maggio alle ore 17 presso la Sala Civica di Viale Europa 31 a Mantova (ex circoscrizione). Ospite dell’incontro sarà Tania Righi, che presenterà il suo libro “Mantova: le donne al governo della Provincia. La presenza femminile nell’istituzione provinciale dagli anni cinquanta ad oggi”. Presenzierà all’evento, Maria Zuccati, prima donna eletta in consiglio provinciale. Ingresso libero.

Grazie al contributo della Regione Lombardia attraverso il bando associazionismo, il circolo Arci Papacqua propone una serie di incontri sul tema dello stalking e della dipendenza affettiva. Gli eventi si rivolgono principalmente a donne che vengono da vissuti relazionali sofferti ma anche a amici, parenti, conoscenti di persone che si trovano in questo stato di disagio. Gli incontri saranno condotti dalla psicologa e sociologa Rosalba Cricchio e si terranno per 6 sabati, a partire dal 21 febbraio fino al 30 maggio, dalle 14 alle 18. La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria e tessera Arci 2015. INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0376 364636

Generazione Boomerang

Mantova Jazz

Forum Terzo Settore

Campagna tesseramento 2018/2019

Sala Prove e Studio Registrazione

Scarica l'APP di Arci

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito